salta la barra


Comune di Prato

 indietro
Protezione Civile Protezione Civile Comune di Prato
Pianificazione di Protezione Civile

1 - Pianificazione di Protezione Civile: Il Piano Operativo


Piano Operativo

Piano Operativo e non più Piano di Emergenza.
**************

Più di ogni altra difficile nozione in materia questo distinguo rappresenta la vera e propria essenza della trosformazione legislativa avvenuta in materia di Protezione Civile nel corso degli ultimi anni. L'assoluta presa di coscienza che la pianificazione non debba più venir vista nell'unica veste di attivazione emergenziale ma nell'insieme di tutte le diverse sfaccettature che la materia impone.
Già dall'avvento della Legge 24 febbraio 1992 n. 225 si inizia a parlare di "nuova" Protezione Civile intesa quale attivazione che esiste non soltanto "a seguito" di un qualsiasi evento calamitoso ma che vada ad influire in modo importante anche "prima" che l'evento stesso si verifichi.
Da un lato la presa di coscienza che, gli eventi (naturali certamente ma anche - e soprattutto - antropici) hanno caratteristiche di ripetitività e, parallelamente, la consapevolezza che le fasi previsionali e preventive siano sostanziali affinchè l'evento stesso abbia un impatto inferiore sulla cittadinanza e sulla vita sociale della popolazione.
Senza ovviamente tralasciare l'essenzialità della successiva fase di soccorso e la non meno importante fase di ripristino della quotidianità.

La nuova normativa in materia (Decreto Legislativo 1/2018) conferma questa suddivisione delle fasi di Protezione Civile: due antecedenti agli eventi (previsione e prevenzione) e due successive (soccorso e superamento dell'emergenza).

La Pianificazione concretizza in modo assolutamente dettagliato la fase preventiva e deve essere "calata" sul territorio perchè possa svolgere al meglio i compiti alla stessa affidati.
Nello specifico il Piano Operativo (suddiviso in 3 parti) , oltre a contenere una ampia parte descrittiva dell'inquadramento territoriale del Comune, individua quegli che sono definiti "scenari di rischio" (parte "A" del Piano Operativo - "parte generale"), evidenzia quali siano gli obiettivi strategici che l'Amministrazione Comunale intende raggiungere con la Pianificazione stessa e quale debba essere la articolazione migliore in cui strutturare il Sistema comunale (parte "B" del Piano Operativo - "lineamenti della pianificazione") e nella sua terza sezione (parte "C" del Piano Operativo - "modello di intervento") quali siano le competenze di ciscuna figura facente parte del Sistema comunale di Protezione Civile ampiamente dettagliate nella parte precedente.



Allegati e documenti

 00A_Pianificazione di Protezione Civile_Piano Operativo in formato .pdf 1390 kb

Condividi su:



Data ultima revisione dei contenuti della pagina: 31.07.2018
 indietro  inizio pagina